Piazza Lupo, parcheggiatore abusivo minaccia automobilisti: fermato

Una volta fermato, il tunisino, dopo aver tentato di corrompere gli agenti offrendo loro del denaro, ha cominciato a inveire verbalmente contro di loro, sferrando calci e pugni e danneggiando anche la volante, al fine di sottrarsi ai controlli

La polizia ha arrestato un cittadino tunisino clandestino di 27 anni per resistenza a Pubblico ufficiale, lesioni personali nonché denunciato in stato di libertà per istigazione alla corruzione e danneggiamento aggravato.

Alle ore 00.45 di ieri, la sala operativa ha inviato una volante in Piazza Lupo, dove era stata segnalata la presenza di alcuni cittadini extracomunitari che con fare minaccioso, chiedevano soldi per il parcheggio agli automobilisti.

Alla vista della volante, i cittadini extracomunitari si sono dati alla fuga. Gli operatori si sono messi subito sulle loro tracce riuscendo a bloccare uno dei fuggitivi.

Una volta fermato, il tunisino, dopo aver tentato di corrompere gli agenti offrendo loro del denaro, ha cominciato a inveire verbalmente contro di loro, sferrando calci e pugni e danneggiando anche la volante, al fine di sottrarsi ai controlli.

Con non poche difficoltà i poliziotti sono riusciti comunque a bloccarlo e a condurlo in stato di arresto presso gli uffici della locale Questura per gli adempimenti del caso.

Il p.m. di turno, ha disposto il trattenimento del cittadino tunisino presso le camere di sicurezza della questura, in attesa del rito direttissimo che verrà celebrato nella giornata di oggi.

Potrebbe interessarti

  • Bagno al mare dopo aver mangiato: verità sul falso mito

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Risparmiare sulla bolletta della luce: alcuni consigli

  • Come costruire un barbecue fai-da-te

I più letti della settimana

  • Inferno di fuoco alla Plaia, fiamme nei lidi e bagnanti in fuga

  • Inferno alla Plaia, distrutto dalle fiamme il lido Europa

  • Giovane di Bagheria pestato ad Etnaland per un paio di ciabatte

  • Ritrovato lo studente Peppe Cannata, si trovava a Modica

  • Paura alla Plaia, fiamme in spiaggia: bagnanti messi in salvo con i gommoni

  • Si cerca Peppe Cannata, studente di Giurisprudenza: l'appello degli amici

Torna su
CataniaToday è in caricamento