Piedimonte Etneo, auto esce di strada durante una gara: gravi ma stabili i feriti

Ricoverati all'ospedale Cannizzaro rimangono entrambi in prognosi riservata. Un ragazzino 15enne ha subìto l'asportazione della milza, una donna 41enne è stata operata a seguito delle numerose fratture riportate

Si trovano in condizioni critiche, ma stazionarie rispetto a ieri, i due feriti ricoverati all’ospedale Cannizzaro di Catania dopo essere stati travolti da una vettura in gara alla cronoscalata di Piedimonte Etneo. Per entrambi la prognosi resta riservata. Il ragazzino 15enne ieri ha subìto un intervento chirurgico d’urgenza per l’asportazione della milza e per il trattamento del trauma toracico; successivamente, nel pomeriggio, è stato ricoverato nella terapia Intensiva post-operatoria del reparto di anestesia e rianimazione II.

GUARDA IL VIDEO DELL'INCIDENTE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, una 41enne residente a Mascali, dopo l’operazione necessaria per il trattamento delle estese fratture (in particolare al bacino e agli arti inferiori), è stata ricoverata nell’unità operativa di anestesia e rianimazione I. I due politraumatizzati, da subito in condizioni molto gravi, erano giunti al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro con eliambulanza attorno alle 13 di ieri, in codice rosso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento