Premio internazionale Antonietta Labisi – XXII edizione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Sabato 20 giugno, alle 10.30 all'Hotel Nettuno di Catania, si terrà la conferenza stampa di presentazione della XXII edizione del Premio Internazionale Targa d'Argento "Antonietta Labisi", organizzato dall'avv. Corrado Labisi, presidente dell'Istituto Medico Psicopedagogico "Lucia Mangano" di Sant'Agata Li Battiati, struttura d'eccellenza, accreditata presso il Parlamento Europeo (Registro Trasparenza n. 054846014854-49 con sede in Rue Fernand Neuray n. 68 - 1050 Bruxelles).

Era il 1985 quando l'Associazione Internazionale "Antonietta Labisi", riconosciuta dalle United Nations Association on the United States, veniva fondata dall'avv. Corrado Labisi che la istituì, insieme con il fratello dott. Salvo Labisi, per ricordare la scomparsa prematura della madre Antonietta Azzaro Labisi, fondatrice e direttrice dell'Istituto Medico Psicopedagogico "Lucia Mangano" di Sant'Agata Li Battiati. Una donna dalla grande umanità, capace di creare una struttura all'avanguardia quanto a tecniche riabilitative sofisticate e altamente specialistiche, convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale (Asp 3 Catania, Distretto di Gravina), che svolge attività di riabilitazione e integrazione di soggetti disabili appartenenti a diverse fasce d'età, da quella neonatale a quella adulta, affetti da patologie neurologiche con e senza deficit cognitivo di grado lieve, medio e grave, ritardo psicomotorio, disturbi del linguaggio e dell'apprendimento, disturbi generalizzati dallo sviluppo.

Alla conferenza stampa saranno presenti alcuni dei protagonisti della nuova edizione del Premio Internazionale "Antonietta Labisi", tra i quali S.E. Yevhen Perelygin, ambasciatore dell'Ucraina in Italia, premiato lo scorso anno per i rapporti diplomatici e adesso membro del Comitato d'Onore; l'ex colonnello del ROS Angelo Jannone, autore del libro "Aspettando Giustizia", membro del Comitato d'Onore (il caso di Luca Orioli e Marirosa Andreotta, i cui corpi furono rinvenuti privi di vita nel bagno della ragazza a Policoro sullo Ionio Lucano, nel maggio del 1988, un libro riaccende i riflettori e la speranza che si possa far luce su quanto realmente accaduto quella notte).

PREMIATI: Angelica Edna Calò Livnè, giornalista, regista e scrittrice israeliana, e Samar Sahhar, insegnante palestinese e direttrice di un orfanotrofio in Palestina, entrambe premiate per la Pace e la Cultura. Il premio Giornalismo a Lucia Bellaspiga, inviata del quotidiano Avvenire, e il premio per i Diritti Umani Sergiy Fomenko, musicista ucraino, ardente sostenitore dell'integrazione europea dell'Ucraina, ideatore del progetto socio-culturale internazionale "Maidan Ucraina, La via della Libertà".

La prestigiosa kermesse, che ogni anno premia personalità ed organismi eccellenti, distintisi nel campo sociale, della ricerca, della scienza, della cultura e dell'informazione, è in programma la sera di sabato 20, a partire dalle ore 19.30, all'Hotel Nettuno di Catania, condotta da Nino Graziano Luca e Simona Pulvirenti.

Tra gli altri premiati: l'Associazione Nazionale "Alfredo Agosta", per la Lotta alla Mafia; per la Carriera, il Contrammiraglio Nicola De Felice, Comandante Comando Marittimo di Sicilia, e l'Ammiraglio Domenico De Michele; Giuseppe Riccardo Spampinato, direttore presso l'Unità operativa complessa di Odontoiatria Speciale Riabilitativa nel Paziente Disabile del "Policlinico Vittorio Emanuele" di Catania, per la Medicina; l'attore Andrea Tidona - "La vita è bella", "I cento passi", Nastro d'Argento nel 2003 per "La meglio gioventù" - premiato per l'Arte; Claudia Salvestrini, direttore di "Polieco", consorzio nazionale per il riciclaggio dei rifiuti dei beni a base di polietilene, premio per la Tutela dell'Ambiente; il premio per i Rapporti Diplomatici, Yevhen Shkvyra, Consigliere e vice capo dell'Ufficio della Pianificazione e dell'Analisi di Dipartimento degli Affari Consolari del Ministero Affari Esteri. Il produttore Umberto Innocenzi - "La Lupa", "Palemo-Milano solo andata" - premio per la cinematografia; la conduttrice Maria Monsè, per l'Attività televisiva; il regista siciliano Vincenzo Cosentino, premio Giovani Talenti.

Torna su
CataniaToday è in caricamento