Stipendi non pagati: protesta dei Vigilantes della "Extraurbana"

Stipendi in ritardo, licenziamenti illegittimi, previdenza complementare non pagata. I lavoratori dell'Istituto di Vigilanza Extraurbana tornano ancora a protestare e chiedono l'intervento della Prefettura

Stipendi in ritardo, licenziamenti illegittimi, previdenza complementare non pagata. I lavoratori dell'Istituto di Vigilanza Extraurbana tornano ancora a protestare e chiedono l'intervento della Prefettura.

"Ai lavoratori - spiega Paolo Spagnolo, responsabile del settore Vigilanza Fisascat Cisl - non sono ancora state pagate le spettanze del mese di giugno 2012; compresa 13° e 14° mensilità; non è stata pagata la quota per la previdenza complementare; si sono fatti licenziamenti illegittimi per risolvere maldestramente perdite di commesse".

"Sono rimaste inevase le nostre reiterate richieste di incontro - denuncia Spagnolo - e l'azienda è del tutto assente latitante. Ecco perché chiediamo nuovamente l'intervento della Prefettura, per trovare una soluzione ai mancati pagamenti delle retribuzioni".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Acireale, presa la banda dei furti in appartamento: si arrampicavano sulle grondaie

    • Cronaca

      Ispettori sanitari "visitano" Trecastagni, multati bar Campisi ed una macelleria

    • Cronaca

      Migliorano le condizioni della donna ricoverata per meningite

    • Cronaca

      Ditta di autotrasporti evadeva il fisco, sequestrato un appartamento

    I più letti della settimana

    • Ubriaco e senza assicurazione, fugge dai poliziotti e si schianta su un'auto

    • Colpo da 35 mila euro in un supermercato "Ipersimply", preso rapinatore

    • Lettori: "Un ubriaco ha cercato di 'prendere' mia figlia in piazza Verga"

    • Donna ruba alimentari all’Ipercoop del centro commerciale "Le Zagare"

    • In carcere per cumulo di pene, arrestato dai carabinieri

    • Controlli della polizia al viale Mario Rapisardi e nel quartiere di Monte Pò

    Torna su
    CataniaToday è in caricamento