Puc, il Comune proroga i contratti dei lavoratori precari

Concessi 4 mesi di proroga alle 179 unità di personale adibite a progetti di pubblica utilità collettiva. La prestazione settimanale è limitata a 24 ore con possibilità di estensione

Redazione 2 gennaio 2013

Autorizzata la proroga al 30 aprile 2013, dei contratti di lavoro a tempo determinato per le 179 unità di personale adibite a progetti di pubblica utilità collettiva (PUC), in coerenza a quanto previsto dalla legge regionale approvata dall’ARS nella notte del 30 dicembre. La delibera è stata approvata dalla Giunta comunale presieduta da Raffaele Stancanelli.

La proroga dei contratti di lavoro è limitata a una prestazione oraria settimanale di 24 ore, in quanto l’art. 243 bis del testo unico degli enti locali, introdotto recentemente dal decreto legge n. 174 del 2012, ha condizionato l’accesso al fondo di rotazione per il riequilibrio finanziario del Comune, tra l’altro, alla riduzione del 50% della spesa del personale a tempo determinato. La deliberazione di proroga di questo personale risulta, pertanto del tutto vincolata nel suo contenuto alle norme di legge.

L’Amministrazione Stancanelli, tuttavia, si è riservata di valutare la possibilità di future estensioni della prestazione oraria settimanale del personale PUC, subordinatamente all’approvazione da parte dei competenti organi ministeriali e contabili delle deliberazioni concernenti il programma triennale del fabbisogno del personale e di quella riguardante il piano di riequilibrio pluriennale, in fase di predisposizione

Annuncio promozionale

Raffaele Stancanelli
contratti
lavoratori
precari

Commenti