Sub al lavoro per ripulire i fondali di San Giovanni Li Cuti

La manifestazione, in programma il 14 aprile, si colloca in una serie di iniziative "plastic free" organizzate a tutela dell'ambiente

Foto Toni Palermo

Il porticciolo di San Giovanni lì Cuti sarà ripulito dalla spazzatura accumulata sul fondo marino grazie ad una inziativa dell'asd Etna Divers, in collaborazione con il Comune di Catania. Sono stati coinvolti anche altri gruppi locali di sommozzatori. Diversi gli sponsor, fra cui E-Distribuzione, società del gruppo Enel, sensibile al tema dell'ambiente e della biodiversità, che ha accolto subito l'iniziativa, finanziando l'acquisto di attrezzatura tecnica per il recupero dei rifiuti più ingombranti e che parteciperà con diversi volontari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I rifiuti raccolti saranno smaltiti dalla Dusty, che si occupa della raccolta della spazzatura per il comune di Catania. La manifestazione, in programma il 14 aprile, si colloca in una serie di iniziative "plastic free" organizzate a tutela dell'ambiente del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • "Il divieto di ritornare nella Buttanissima Sicilia, tanto amata", lettera di Francesco al presidente Musumeci

  • Coronavirus, in Sicilia 1095 contagiati (+159), i morti a Catania sono 15

Torna su
CataniaToday è in caricamento