Stancanelli: ''Sono tranquillo e sereno ma amareggiato"

Raffaele Stancanelli rinviato a giudizio per abuso d'ufficio commenta la situazione e si dichiara sereno e tranquillo ma amareggiato per la decisione del giudice

 

''Il rischio c'e' tutto in chi per nove anni governa e amministra, e firmando migliaia di carte e' possibile che incorra nell'abuso. Anche se sono convinto di non aver fatto nessun abuso. Alla fine decidera' il giudice ''. Lo ha affermato all'emittente Antenna Sicilia il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli rinviato a giudizio per abuso d'ufficio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

''Sono tranquillo e sereno - ha aggiunto Stancanelli - ma amareggiato senza dubbio, non pensavo che ci potesse essere un rinvio a giudizio perche' non capisco qual e' la norma che avrei violato. Non c'entro nulla con gli scandali del Comune di Catania riferiti ai servizi sociali. Si tratta di un'altra fattispecie. Aspettiamo con serenità i giudici. Mi auguro che, come dice il poeta, ci sia un giudice a Berlino''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

Torna su
CataniaToday è in caricamento