Rapinò una gioielleria nel 2010: arrestato in una comunità terapeutica

Il malvivente è stato fermato dai carabinieri a Viagrande con l'accusa di avere rapinato un negozio di Taormina. L'uomo è stato trasferito nel carcere di Piazza Lanza

Un uomo di 35 anni, R.P., è stato arrestato dai carabinieri a Viagrande perché ritenuto l'autore di una rapina compiuta nel 2010 ai danni di una gioielleria di Taormina, in provincia di Messina.

L'uomo stava scontando gli arresti domiciliari in una comunità terapeutica e qui gli è stato notificato un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Corte di appello di Catania. Il malvivente è stato trasferito nel carcere di Piazza Lanza.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mineo, carabiniere di 34 anni si spara con la pistola d'ordinanza

Torna su
CataniaToday è in caricamento