Rifugiati e migranti, un incontro sulla responsabilità sociale dell'Università

Nell’aula magna del Palazzo Centrale, si aprono oggi i lavori della tavola rotonda dal titolo “La responsabilità sociale dell’università - L’ateneo catanese per i rifugiati e i migranti”, promosso dal centro di ricerca di Ateneo sul Community Engagement

Nell’aula magna del Palazzo Centrale, si aprono oggi i lavori della tavola rotonda dal titolo “La responsabilità sociale dell’università - L’ateneo catanese per i rifugiati e i migranti”, promosso dal centro di ricerca di Ateneo sul Community Engagement. Obiettivo dell’iniziativa, che è esplicitamente aperta alla comunità e al territorio, è promuovere la costituzione di una rete formale a supporto delle azioni che l’Ateneo di Catania realizza e potrà realizzare nel futuro su questo terreno, operando innanzitutto una ricognizione pubblica delle attività che l’Università sta già mettendo in atto per rispondere ai bisogni che emergono dalla società e per assolvere le importanti funzioni connesse al Public Engagement e alla Terza Missione.

L’incontro - è stato aperto dagli indirizzi di saluto del vicerettore Magnano di San Lio e del dirigente dell’Area della Terza Missione Armando Conti, e introdotto dalla presidentessa del CUrE Roberta Piazza - costituirà pertanto l’occasione per mappare le diverse iniziative già realizzate in seno all’Ateneo e definire un piano di azione organico e coordinato su ciò che l’Università potrebbe fare per sostenere rifugiati e migranti nel nostro territorio.

Seguiranno le cinque sessioni tematiche su “Accoglienza e integrazione”, “Benessere”, “Formazione e apprendimento”, “Luoghi, spazi”, “Operatori”, alle quali prenderanno parte numerosi tra docenti, funzionari e rappresentanti di istituzioni e associazioni, confrontandosi sull’arcipelago di iniziative già avviate in diversi settori.

All'interno dell'incontro di oggi si è parlato di accoglienza e integrazione con il professor Maurizio Avola, Scienze Politiche e sociali e Mario Raspagliesi, Presidente di Associazione Terra Amica Onlus. I due hanno presentato un intervento dal titolo "Integrazione sociale degli immigrati". La professoressa Teresa Consoli, Dipartimento di Scienze Politiche e sociali ha presentato "Dalla sala da thè ai percorsi di Accoglienza: il Laposs e i Migranti", mentre Augusto Gamuzza del Dipartimento di Scienze della Formazione e Carmela D’Agostino, Responsabile Educazione alla Cittadinanza Globale ONG CoPE hanno presentato"La cooperazione accogliente. L'impegno del CoPE per l'integrazione dei Rifugiati".

Francesco Mannino, Presidente di Officine Culturali ha esposto il suo lavoro, nell'intervento "Musei universitari e inclusione sociale: un’esperienza professionalizzante a Catania per un minore straniero non accompagnato".

Guido Nicolosi, docente del Dipartimento di Scienze Politiche e sociali, Alberto Conti, Radio Zammù e Stefano Principato, Presidente CRI Catania hanno infine presentato i risultati del lavoro portato avanti in questi mesi all'interno del progetto P2P- Facebook Challenge. Il gruppo DNA nasce da un laboratorio di ricerca e formazione aperto a tutti gli studenti dell’Università di Catania e ideato dal Professor Guido Nicolosi, docente di Processi Culturali e Comunicativi del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Il progetto è stato selezionato, finanziato e sostenuto da Facebook (per il tramite di Edventure Partners) e partecipa alla campagna “Peer to Peer: Facebook Global Digital Challenge”, un’iniziativa volta a contrastare i discorsi di odio sui social media. Il principale obiettivo è sviluppare una campagna di comunicazione che sia in grado di presentare un contro-discorso positivo per abbattere stereotipi, pregiudizi e pericolosi luoghi comuni sul tema delle migrazioni. Il laboratorio è coordinato dal professor Guido Nicolosi col supporto del dottor Mattia Gangi, cultore di Processi culturali e comunicativi. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rifiuti, l’amministrazione denuncia l’impresa uscente e chiede alla nuova ditta un turno di 24 ore

  • Cronaca

    San Giorgio, nasconde dietro il frigo oltre 700 euro di droga: arrestato

  • Cronaca

    Uccise un suo paziente con un colpo di fucile: condannato psicologo

  • Cronaca

    StMicroelectronics, Uilm: "Scarafaggi in mensa e nei cestini del pane"

I più letti della settimana

  • Assaltano un supermercato e fuggono in Smart, presi in tre

  • Piazza Europa, identificato il corpo trovato in mare: è il 51enne Antonio Sabella

  • Papa Francesco arriva a Catania: inizia il viaggio del pontefice

  • Lungomare, recuperato il cadavere di un uomo in mare

  • Lunghe code nelle vie d'accesso a Catania: due incidenti

  • Previsioni meteo, in arrivo il maltempo: emanata l'allerta 'gialla'

Torna su
CataniaToday è in caricamento