Piazza Lincoln, torna in "vita" grazie a un’intesa tra Comune e privati

Le operazioni di recupero e miglioramento sono durate circa tre mesi. Nel nuovo spazio sono state realizzate una zona relax, una rastrelliera per biciclette, uno spazio giochi ed un'area "dog"

Conto alla rovescia per “ri-abbracciare” piazza Lincoln, che negli ultimi anni era diventata un parcheggio abusivo. Domenica 17 marzo alle ore 17,00 il sindaco Raffaele Stancanelli restituirà ai cittadini un luogo rinnovato secondo i più moderni criteri di cura degli spazi a verde.

“Piazza Lincoln - ha detto il sindaco Stancanelli- è un bene comune ritrovato grazie anche all'impegno di una famiglia di imprenditori che con legittimo spirito d’iniziativa coniugano l'impegno concreto per l'azienda con quello dell'amore per la città di Catania. Una buona pratica amministrativa innovativa e rigorosa per cui ogni dettaglio è stato curato al meglio - ha aggiunto il primo cittadino- per un'opera pubblica importante che andava fatta almeno venti anni addietro quando non mancava la disponibilità economica e invece è stata lasciata colpevolmente desolata".

La riqualificazione è stata possibile grazie alla sinergia tra pubblico e privato, come previsto dal contratto di sponsorizzazione tra il Comune e l’imprenditrice Gabriella Comis, titolare dell’azienda C&G. La nota cioccolateria catanese si è infatti aggiudicata il bando promosso dall'amministrazione Stancanelli per trasformare uno spazio da decenni degradato in una piazza bella e rinnovata, senza costi per le casse comunali e con incentivi per l'azienda privata.

Gli ultimi ritocchi,  a cui gli operai lavorano instancabilmente in vista di domenica riguardano il rifacimento del pavimento con la storica linea ferrata che attraversa l'area, l’impianto di irrigazione, le aiuole e l'illuminazione completamente rifatte. Il progetto, curato dagli architetti Rosario Mignemi, Giuseppe Cusa e Rita Torretti, con la consulenza di esperti in scienze botaniche quanto agli interventi sul verde, è stato condiviso con il Comune valutando ogni aspetto per la tutela e la garanzia dell'ambiente.
 
Le operazioni di recupero e miglioramento, durate circa tre mesi, sono state autorizzate secondo parametri  rigorosi di rispetto e tutela per quanto riguarda sia la potatura degli alberi, la pavimentazione e l’illuminazione della piazza, la posa di strisce di prato in presenza del passaggio diretto di raggi solari. Particolare cura è stata posta per realizzare una zona relax, una rastrelliera per biciclette, uno spazio giochi per bimbi ed un’area “dog”che in quella zona mancavano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento