Via Sacchero, ritrovata neonata abbandonata in una scatola di cartone

Marito, moglie e tre figli vivevano tra i rifiuti. In una scatola la bimba che, visitata, è stata trovata in pessime condizioni igieniche. La famiglia ha trovato alloggio presso un hotel a spese del Comune

In via Sacchero, quartiere popolare di Catania, è stata ritrovata dai carabinieri una bambina di 12 giorni dentro una scatola di cartone, in gravissime condizioni igienico-sanitarie. La neonata è stata scoperta a seguito di una segnalazione degli abitanti di un palazzo del centro che temevano ci fosse un cadavere in stato di decomposizione.

Nella casa, il cattivo odore era dovuto a un cadavere in attesa di sepoltura e all'immondizia sparsa ovunque. Tra i rifiuti, la neonata. I carabinieri hanno ricostruito la vicenda. L'appartamento, in enorme degrado, era abitato da marito, moglie e tre figli. L'uomo, 70 anni, era morto venerdì notte. Il medico ha avvertito il servizio comunale di Tumulazione perché la famiglia non aveva il denaro per la sepoltura, che avverrà a spese del Municipio. La moglie dell'anziano e i tre figli, un maschio e due femmine, vivevano tra lo sporco e il degrado. E alla bimba di 12 giorni avevano fatto una culla con il cartone.

La neonata è stata portata al pronto soccorso e affidata ai medici, che l'hanno trovata in gravissime condizioni igieniche. Il resto della famiglia è stato trasferito in un hotel a spese del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • In arrivo oltre duecento assunzioni all'aeroporto di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento