Svaligiano "Coin” e “Oviesse”: arrestate due taccheggiatrici

Un 28enne siracusana e una 31enne catanese si erano recate nei noti punti vendita rubando abiti e prodotti di bellezza

La 28enne siracusana Lusiana Adamo e una donna catanesese di 31 anni sono state arrestate per furto aggravato. Nel primo caso i militari hanno bloccato la donna siracusana mentre tentava di allontanarsi dal negozio “Coin” di via Etnea con la borsa piena di prodotti sottratti poco prima dal reparto profumeria. La refurtiva, del valore di circa 500 euro, è stata interamente recuperata e restituita al responsabile dell’esercizio commerciale.

Il secondo episodio è avvenuto nel negozio Oviesse di via Gabriele D’Annunzio, dove una catanese è stata fermata dai carabinieri mentre stava risalendo sulla sua Fiat Panda con una busta colma di capi d’abbigliamento rubati poco prima dagli stand dell’esercizio commerciale. Nell'auto, a seguito di perquisizione, sono stati trovati altri indumenti rubati precedentemente nel negozio di viale XX Settembre. Anche in questo caso la merce è ritornata nella disponibilità dei due punti vendita.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Porte di Catania, incidente tra due macchine: grave un bambino

  • Politica

    Presidio di CasaPound negli ospedali, Anpi: "Illegali"

  • Cronaca

    StMicroelectronics, lo sfogo di una ex-dipendente: "Senza raccomandazione in Sicilia non si va avanti"

  • Cronaca

    Sparatoria a San Cristoforo, grave il titolare di un'officina

I più letti della settimana

  • Porte di Catania, incidente tra due macchine: grave un bambino

  • Appare una donna misteriosa in un quadro, scoperta a Catania

  • Sparatoria a San Cristoforo, grave il titolare di un'officina

  • Agguato a Misterbianco, colpi di pistola davanti ad una onlus di ambulanze: ferito autista

  • Blitz dei carabinieri, 19 arresti per il clan Laudani: gli ordini del boss dal carcere

  • Cadavere ritrovato in via Sant'Euplio: sul posto la polizia scientifica

Torna su
CataniaToday è in caricamento