Saitta (M5S): “Con il dottor Panvino la città di Catania è divenuta modello di lotta alle infiltrazioni mafiose”

Il deputato pentastellato saluta il capocentro della Dia etnea ringraziandolo per l'impegno profuso per il territorio

Il deputato del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta, componente della commissione Giustizia alla Camera, si è soffermato sull’addio del capocentro della Dia di Catania Renato Panvino. Il dirigente, dal 2014 in servizio nella città etnea, è stato trasferito a Nuoro come vicario del questore.

“Non possiamo che ringraziare Renato Panvino per la sua abnegazione e per gli eccellenti risultati conseguiti. A lui, al gruppo di lavoro della Dia e a inquirenti di grande valore si devono le catture di latitanti eccellenti, la scoperta di infiltrazioni criminali negli appalti pubblici e nella pubblica amministrazione, nonché nel settore dei rifiuti e il sequestro di ingenti patrimoni mafiosi. Panvino ha reso Catania un modello di lotta alle tante infiltrazioni e da figlio di questa terra, purtroppo ancora martoriata dal cancro mafioso, non posso che ringraziarlo e fargli un in bocca al lupo per il suo futuro, certo che saprà dimostrare le sue doti di valente servitore dello Stato nel nuovo ruolo", ha affermato Saitta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Commerciante aveva manomesso i contatori per risparmiare

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

Torna su
CataniaToday è in caricamento