San Cristoforo: armi, droga e materiale esplosivo nascosti in rosticceria

Con le prime luci dell'alba i carabinieri hanno eseguito un blitz nel quartiere etneo. Arrestato 23enne, denunciata invece la moglie. L'accusa per entrambi è di detenzione di: arma clandestina, prodotti esplodenti e sostanze stupefacenti

Blitz dei carabinieri alle prime luci dell’alba in una rosticceria di San Cristoforo. Trovati e sequestrati 1 penna minolux modificata con canna in acciaio, priva di contrassegno identificativo, munita di 2 proiettili, involucri contenenti marijuana del peso complessivo di 23 grammi con relativo materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente, 200 kg di prodotti esplodenti contenenti polvere pirica suddivisi in 343 confezioni munite di etichetta “CE” detenute senza la prescritta licenza e 191 confezioni artigianali di materiale esplodente, privi di etichettatura e detenuti illegalmente.

Arrestato in flagranza il 23enne catanese S. F., mentre la moglie D.M.R., di anni 21, è stata denunciata. Entrambe le accuse sono per detenzione di arma clandestina, di prodotti esplodenti e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Il materiale esplodente, dopo essere stato sequestrato, verrà opportunamente distrutto mentre l’arrestato è stato trasportato nel carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nell'incrocio tra via Umberto e via Musumeci: passeggino travolto da una macchina

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Mineo, carabiniere di 34 anni si spara con la pistola d'ordinanza

  • Sidra, niente acqua giovedì 23 gennaio: le zone di Catania interessate

  • Truffe alle assicurazioni, 36 indagati: coinvolti due avvocati

  • Bollo auto 2020: sconti e nuove modalità di pagamento

Torna su
CataniaToday è in caricamento