San Giorgio: gravi atti di vandalismo ai semafori e alle centraline elettriche

Nel quartiere periferico di San Giorgio pesanti e gravi atti di vandalismo mettono in allarme l'intero quartiere. Cavi elettrici e lanterne rubate, centraline elettriche sfondate da massi e riempite di materiale vetroso

Pesanti atti di vandalismo hanno determinato il danneggiamento degli impianti semaforici che si trovano nello stradale San Giorgio.

Cavi elettrici e lanterne rubati, centraline elettriche sfondate da massi e riempite di materiale vetroso, palificazioni divelte sono solo alcune delle azioni messe in atto da ignoti vandali della gravità dei danni apportati agli impianti che con gravosi impegni economici, al fine di aumentare la sicurezza stradale di automobilisti e pedoni che ogni giorno transitano nella zona,

l'Amministrazione dovrà nei limiti del possibile riparare. “Ancora una voltaafferma il sindaco Stancanelli – ci faremo carico dei danni causati da chi non ha a cuore il bene comune e con le sue azioni mette anche a repentaglio la sicurezza di tanti cittadini. Il rispetto delle regole del vivere civile non è un atto dovuto al sindaco o agli amministratori: il bene comune è il bene di ciascuno di noi e come tale dobbiamo salvaguardarlo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'amministrazione comunale tramite gli operatori di Sostare intanto sta provvedendo ai lavori di ripristino di un impianto semaforico a chiamata pedonale, proprio nei pressi della sede della Municipalità, con una spesa stimata in circa 5 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento