San Giovanni La Punta, sanzioni per l'errato conferimento dei rifiuti

Continua l'azione di controllo della polizia municipale in collaborazione con la Dusty

I controlli effettuati dagli agenti di Polizia municipale, in collaborazione con gli operatori Dusty, sul corretto conferimento dei rifiuti da parte delle utenze condominiali, non si sono ancora conclusi ma di certo hanno evidenziato il totale disinteresse di molti residenti per una corretta raccolta differenziata.

Nei mesi precedenti e in più occasioni il direttore dell’esecuzione del contratto gestione rifiuti e l’appaltatore del servizio avevano segnalato l’errato conferimento dei rifiuti da parte dei condomini. All’interno dei contenitori, forniti dal Comune nei mesi scorsi, sono stati trovati sistematicamente rifiuti diversi da quelli previsti nel calendario di raccolta con l’aggravante che nel giorno di raccolta dell’indifferenziato all’interno dei sacchetti vi sono anche rifiuti differenziabili, oltre al fatto che in molte occasioni i rifiuti vengono depositati fuori dai contenitori. Quindi per i condomini che non hanno rispettato calendario e tipologia di rifiuto differenziato da conferire correttamente sono state elevate 12 sanzioni in poco meno di un mese.

Tra le “curiosità” notate la certosina e scrupolosa azione di nascondere le prove che possano permettere di risalire ai colpevoli, come chi ha chirurgicamente ritagliato il mittente di bollette, lettere o quant’altro. Anche sacchetti con rifiuti di residenti dei comuni limitrofi quali Aci Sant’Antonio, San Gregorio e Valverde, depositati in territorio puntese, hanno evidenziato come ancora sia dura da sconfiggere la moda del lancio sacchetto dal finestrino. Per loro sono state elevate 24 sanzioni. “Non ci arrendiamo e non vogliamo subire le scelte degli incivili ancora restii al corretto conferimento dei rifiuti- dichiara il Sindaco Antonino Bellia- siamo sicuri che riusciremo in questa impresa. Purtroppo non è ancora ben chiaro a tutti il danno che tutto ciò comporta alle casse comunali e alla collettività- conclude il primo cittadino- nonostante ciò abbiamo raggiunto, in base agli ultimi dati riferiti al mese di febbraio, il 40 per cento di raccolta differenziata, registrando un lieve aumento, segno evidente che stiamo procedendo nella giusta direzione. Resta comunque impossibile parlare di diminuire la tariffa da pagare in bolletta con un 60% di indifferenziata da conferire in discarica”.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: "Aria condizionata con moderazione”

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi: 6 feriti, tra loro 3 bambini

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Incidente stradale sull'Asse dei servizi, in otto sull'auto che si schianta contro il guardrail: un morto e 7 feriti

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento