Open Arms rifiuta attracco a Catania: "In Spagna non ci insultano"

"Dalla Spagna - ha detto il comandante della ong- non riceviamo insulti o attacchi, non ci chiamano scafisti, nessuno mette in cattiva luce quello che stiamo facendo"

"Ci hanno assegnato Catania, guarda caso la città dove hanno aperto l'indagine contro le ong". Lo ha detto Riccardo Gatti, capitano della Open Arms, intervistato da 'Sky Tg24', tornando sui motivi che li hanno spinti a scegliere la Spagna piuttosto che l'Italia nonostante l'apertura per il porto di Catania. "Andiamo in Spagna perche li è diverso l'atteggiamento del governo" ha aggiunto Gatti. "Dalla Spagna non riceviamo insulti o attacchi, non ci chiamano scafisti, nessuno mette in cattiva luce quello che stiamo facendo, omettendo tutto cio' che sta succedendo. Ai cittadini le cose sono presentate in modo veritiero".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Si sa che la gente dà buoni consigli se non può più dare il cattivo esempio...come ci dispiace che a Catania non vi siate trovati bene!

  • Bravi.....continuate a portarli in Spagna

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dissesto, l'appello del presidente Musumeci: "Non c'è più tempo da perdere"

  • Cronaca

    Borgo, scende in strada e si dà fuoco: è in gravi condizioni

  • Politica

    Bartolo (Pd): "Andrò in Europa per non fare morire i migranti nel Mediterraneo"

  • Cronaca

    "Missione salute", visite e screening gratuiti per chi ha difficoltà economiche

I più letti della settimana

  • Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Auto sospetta al viale Vittorio Veneto, intervento degli artificieri: allarme rientrato

  • Incidente stradale a Paternò, scontro tra due auto: padre e figlia feriti

  • Evade dai domiciliari dopo un litigio con la moglie: "Meglio il carcere"

  • Incidente stradale in viale Sanzio, auto si ribalta: una ragazza ferita

  • Latitante catturato dopo la visita alla moglie incinta

Torna su
CataniaToday è in caricamento