Sbarco di clandestini a Torre Archirafi: si cerca organizzatore egiziano

Abu el Yusef, cinquant'anni non ancora compiuti, viene indicato dalla polizia come l'organizzatore dello sbarco di immigrati la notte tra mercoledì e giovedì a Torre Archirafi nei pressi di Riposto

Abu el Yusef, cinquant'anni non ancora compiuti, 'rais' nella città di Rachid, in Egitto, viene indicato dalla polizia come l'organizzatore dello sbarco di immigrati la notte tra mercoledì e giovedì a Torre Archirafi nei pressi di Riposto, dove 114 persone erano stipate su peschereccio intercettato dalla Guardia di finanza.

Ora ricercato per immigrazione clandestina, Abu el Yusef era stato arrestato anni fa in Lombardia per avere gestito un traffico di esseri umani dal nord Africa. L'egiziano è stato indicato da più passeggeri del barbone giunto a Catania, interrogati dagli agenti della squadra mobile coordinati dai sostituti procuratori Enzo Serpotta e Alessandro Sorrentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli extracomunitari, in maggioranza egiziani ma anche del Ciad, dei Paesi del Corno d'Africa e della Tunisia, hanno detto di avere pagato dai mille a duemilacinquecento euro per la traversata direttamente a Abu el Yusef.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento