Picchia con calci e pugni una donna per rubarle la borsa

Il giovane l'8 febbraio scorso, in via Vittorio Emanuele, aveva aggredito una donna di 57 anni nel tentativo di sottrarle la borsa. Il malvivente in quella circostanza, infatti, per garantirsi il bottino non aveva esitato a colpire la vittima con calci e pugni al volto

Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante hanno tratto in arresto, su Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Catania, il pregiudicato S.M., di anni 20, per rapina e lesioni personali.

Il giovane l’8 febbraio scorso, in via Vittorio Emanuele, aveva aggredito una donna di 57 anni nel tentativo di sottrarle la borsa. Il malvivente in quella circostanza, infatti, per garantirsi il bottino non aveva esitato a colpire la vittima con calci e pugni al volto al fine di farla desistere nel tenere la presa. La malcapitata, immediatamente soccorsa, riportava una frattura chiusa delle ossa nasali guaribili in 30 giorni.

Le immediate indagini avviate dai militari, ai quali si era subito rivolta la donna, hanno consentito di acquisire elementi probatori nei confronti dell'uomo che veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria. Quest’ultima, dopo aver vagliato le prove a carico del giovane, ha deciso per l’emissione del provvedimento cautelare.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Commerciante aveva manomesso i contatori per risparmiare

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

Torna su
CataniaToday è in caricamento