Sequestrata area abusiva di stoccaggio e smaltimento di rifiuti speciali

Nei giorni scorsi i militari hanno effettuato diversi controlli e verifiche su officine e discariche della giurisdizione al fine di tutelare l’ambiente e la salute pubblica

I carabinieri di Grammichele con l'aiuto del nucleo operativo ecologico di Catania, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Catania un 24enne, del luogo, per la gestione di una attività di stoccaggio e smaltimento di rifiuti speciali non autorizzata. Nei giorni scorsi i militari hanno effettuato diversi controlli e verifiche su officine e discariche della giurisdizione al fine di tutelare l’ambiente e la salute pubblica.

Durante l’ispezione di un fondo agricolo in località Giandritto, a Grammichele, i militari hanno scoperto che l'uomo appropriandosene indebitamente – il terreno era di proprietà di un anziano deceduto da alcuni anni – l’aveva trasformato, senza alcuna autorizzazione, in un deposito di ogni genere di rottame e/o rifiuti pericolosi - componenti di autovetture, motori, elettrodomestici e materiale ferroso – con grave pregiudizio per le falde acquifere. L’area, di oltre 1000 m², è stata posta sotto sequestro in attesa in attesa che possa essere bonificata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento