Guardia di finanza sequestra beni al titolare di una lavanderia

Le fiamme gialle hanno sottoposto a sequestro 11 rapporti finanziari con saldi attivi per 143.000 euro insieme a 3 beni immobili e 16 automezzi

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di euro 653.785 nei confronti del rappresentante legale di una società di Belpasso che opera nel settore delle lavanderie industriali che non aveva versato iva e ritenute per gli anni 2013 e 2014.

L’attività d’indagine trae origine da una segnalazione inoltrata dall’agenzia delle entrate di Catania alla Procura, relativa al consistente debito tributario non onorato dalla società. A conclusione delle indagini il Gip ha disposto il sequestro di ogni bene nella disponibilità dell’amministratore, nei limiti del profitto tratto dai reati tributari. Le fiamme gialle paternesi hanno sottoposto a sequestro 11 rapporti finanziari con saldi attivi per 143.000 euro insieme a 3 beni immobili e 16 automezzi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Caso di meningite all’Ospedale di Caltagirone, avviata la profilassi per personale e pazienti

    • Cronaca

      Acireale, maxi sequestro di maschere e costumi di carnevale

    • Cronaca

      Traffico, Catania è la decima città più congestionata d'Italia

    • Cronaca

      Prese a morsi su braccio e volto l'ex convivente, 40 enne rinviato a giudizio

    I più letti della settimana

    • Incidente stradale in Tangenziale: 2 feriti gravi tra cui un bambino

    • Operazione "Bingo", ecco i nomi degli spacciatori arrestati

    • Ubriaco e senza assicurazione, fugge dai poliziotti e si schianta su un'auto

    • Colpo al bar "G&G", ladri rintracciati grazie a localizzatore gps

    • Aggressione al Vittorio Emanuele, 7 arresti: indagate anche due guardie giurate

    • Colpo da 35 mila euro in un supermercato "Ipersimply", preso rapinatore

    Torna su
    CataniaToday è in caricamento