Guardia di finanza sequestra beni al titolare di una lavanderia

Le fiamme gialle hanno sottoposto a sequestro 11 rapporti finanziari con saldi attivi per 143.000 euro insieme a 3 beni immobili e 16 automezzi

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di euro 653.785 nei confronti del rappresentante legale di una società di Belpasso che opera nel settore delle lavanderie industriali che non aveva versato iva e ritenute per gli anni 2013 e 2014.

L’attività d’indagine trae origine da una segnalazione inoltrata dall’agenzia delle entrate di Catania alla Procura, relativa al consistente debito tributario non onorato dalla società. A conclusione delle indagini il Gip ha disposto il sequestro di ogni bene nella disponibilità dell’amministratore, nei limiti del profitto tratto dai reati tributari. Le fiamme gialle paternesi hanno sottoposto a sequestro 11 rapporti finanziari con saldi attivi per 143.000 euro insieme a 3 beni immobili e 16 automezzi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Viale Kennedy, incendio allo stabilimento balneare "Le Capannine"

  • Politica

    Aspettando le elezioni, opere pubbliche: promesse mantenute? Risponde Giorgianni

  • Cronaca

    Giustizia, si è insediato il nuovo procuratore generale Roberto Saieva

  • Cronaca

    Asili nido aperti ma senza bambini, Anastasi: "Antieconomico e pericoloso"

I più letti della settimana

  • Chiedevano il 'pizzo' alle discoteche della città: arrestati tre esponenti del clan Cappello

  • Caos in circonvallazione, traffico paralizzato e code lunghe chilometri

  • Librino, non accetta la separazione dalla moglie e si dà fuoco: grave un 34enne

  • Picanello, trovati oltre 140 chili di droga in una scuola: due arrestati

  • Muore dopo ore di attesa in Pronto soccorso, rinviata a giudizio una dottoressa

  • Non accetta la separazione dalla moglie e si dà fuoco: è in condizioni molto gravi

Torna su
CataniaToday è in caricamento