Sequestrati 200 chili di pesce a due ambulanti in viale Mario Rapisardi

L'esposizione al sole e la condizione di scarsa igiene hanno reso il pesce non più idoneo al consumo umano

La polizia di Nesima ha sequestrato oltre 200 chili di pesce in pessimo stato di conservazione a due venditori ambulanti, installatisi lungo il viale Mario Rapisardi. Gli agenti hanno potuto verificare che – sebbene il pescato fosse di giornata – l'esposizione al sole senza refrigerazione e la condizione di scarsa igiene hanno reso il pesce non più idoneo al consumo umano. Tutta la merce è stata sequestrata e distrutta. Un ulteriore rilievo ha riguardato l’ utilizzo, da parte dei due commercianti, della licenza che, sebbene permettesse di esercitare la vendita ambulante, è stata sfruttata per un esercizio di vendita “a sede fissa”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Centro storico, la polizia mette i sigilli al pub "Area 51"

  • Cosa fare a Catania, i 15 eventi del week-end: Polpette in Festival, Sagra dei Fritti, Festa del Fungo Porcino

  • Operazione "Black gold", in manette la banda che rubava idrocarburi dagli oleodotti

Torna su
CataniaToday è in caricamento