Operazione della capitaneria contro la pesca 'fuoristagione' del pesce spada

Sequestrati più di 1600 kg di prodotto ittico, successivamente distrutto o dato in beneficenza

La capitaneria di porto di Catania ha preso parte ad una vasta operazione per verificare l’osservanza dei limiti imposti dalla legislazione vigente, che vieta la pesca del pesce spada nel mese di marzo. Al termine dell’operazione sono stati rinvenuti e sequestrati più di 1600 kg di prodotto ittico, successivamente distrutto o dato in beneficenza ad istituti caritatevoli e di beneficenza a seguito di controllo del competente personale sanitario delle ASP di competenza.

All’attività, condotta anche via mare, sono intervenute 18 Unità navali della Guardia Costiera che hanno controllato 148 pescherecci, accertando la presenza di attrezzi da pesca non consentiti e provvedendo al successivo sequestro, 9 le persone deferite alle competenti Autorità Giudiziarie ed elevati 65.000 Euro di illeciti amministrativi a carico dei contravventori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • La polizia arresta il gestore della "Trattoria il Principe"

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Con un elicottero avevano rubato la Biga di Morgantina nel cimitero di Catania: 17 arresti

  • Mafia: blitz antidroga della polizia contro il clan Arena a Librino

Torna su
CataniaToday è in caricamento