Appello del sindaco ai candidati parlamentari: "Nuova legge per gli stadi"

"I candidati al Parlamento nazionale, catanesi in particolare, assumano l'impegno per una nuova legge sugli stadi, affichè si disegni una normativa idonea che consenta alle società calcistiche professionistiche di realizzare impianti sportivi moderni ed efficienti"

“I candidati al Parlamento nazionale, quelli catanesi in particolare, assumano l'impegno per una nuova legge sugli stadi, affichè si disegni una normativa idonea che consenta finalmente alle società calcistiche professionistiche di realizzare impianti sportivi moderni ed efficienti in collaborazione con le Amministrazioni pubbliche locali”. E' l'auspicio del sindaco di Catania Raffaele Stancanelli a pochi giorni dal voto per il rinnovo di Camera e Senato.

“Non va lasciato cadere nel vuoto l'appello del presidente del Catania Calcio Nino Pulvirenti -ha spiegato il primo citatdino etneo-. Nei mesi scorsi abbiamo avviato un dialogo proficuo con la società etnea ma ci siamo dovuti fermare perchè la normativa sugli stadi si è arenata nell'ultimo passaggio parlamentare impedendoci di realizzare a Librino uno stadio nuovo e il centro direzionale comunale. Il calcio Catania -ha infine concluso Stancanelli- che lotta per l'Europa ha bisogno di una struttura lontana dal centro cittadino di proprietà della società da costruire d'intesa con il Comune, un piano che è pronto ma che solo con una legge adeguata possiamo definire in tempi rapidi, un obiettivo che il nuovo Parlamento non può rinviare ancora”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Santapaola-Ercolano, blitz dei carabinieri del Ros: i nomi degli arrestati

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Blitz dei carabinieri del Ros: arresti e sequestro di beni al clan Santapaola-Ercolano

  • Cade lampione su passante mentre allestiscono luci di Natale in via Etnea

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento