Smog e traffico, Catania è la città italiana in cui si usano meno i mezzi pubblici

Il triste primato è stato registrato dal report "MobilitAria. Qualità dell'aria e politiche di mobilità nelle 14 grandi città italiane 2006 - 2016" del Gruppo di Lavoro "Mobilità sostenibile" di Kyoto Club e dell'Istituto sull'Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Catania è la città d'Italia in cui si usano meno i mezzi pubblici. Il dato allarmante emerge dal report "MobilitAria. Qualità dell'aria e politiche di mobilità nelle 14 grandi città italiane 2006 - 2016" curato dal Gruppo di Lavoro "Mobilità sostenibile" di Kyoto Club e dall'Istituto sull'Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IIA). Il rapporto è stato presentato oggi a Roma e gli altri elementi emersi su Catania non sono di certo confortanti.

Catania prima per il numero di veicoli

La città etnea infatti, pur registrando un miglioramento nell'emissione di biossido di azoto nell'atmosfera, insieme a Roma, Milano, Torino, Firenze, Genova, Napoli ha, negli ultimi anni, superato la soglia consentita. Per quanto riguarda la mobilità urbana, il report sottolinea diverse questioni. Nonostante una sua diminuzione, Catania è in testa anche per il tasso di motorizzazione, con 648 veicoli su 1000 abitanti, seguita solo da Cagliari (646/1000) e Torino (639/1000).

Terza classificata per l'uso di automobili

Triste terzo posto  per Catania, con il 68% sul podio insieme a Messina, anche nella classifica delle città nelle quali si usano più automobili.  A vincere il primato in questo caso è stata Cagliari, seconda Reggio Calabria.

Dimuniscono i catanesi che usano i trasporti pubblici

A causa dei tagli della Finanziaria del 2010 ai servizi di trasporto pubblico, diminuiscono gli utenti soprattutto al sud: Napoli (-32%), Catania (-17%), Genova (-12%), Roma (-6%). Crescono anche le reti tramviarie e metropolitane in diverse città, ma il deficit resta alto. Aumentano le Zone a Traffico Limitato in molte città, tra le quali Mestre, Bari, Genova, Napoli e Palermo. Aumentano anche le piste ciclabili: Firenze è la città dove si pedala (9%) seguita da Mestre (8%), Bologna e Milano (6%), Torino (3%). In crescita anche le aree pedonali. Firenze ha l'area pedonale più estesa. Tra le città che camminano di più ogni giorno, Napoli è la prima (19%), seguita da Venezia e Bari (18%). In 5 grandi città, dal 2013, decolla il car sharing. Buona la performance del bike sharing a Milano a Torino. A Firenze e Milano via al bike sharing a flusso libero dal 2017

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ma quello è il bus che usò il mio bisnonno all'età di 35 anni

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Migranti, nave Diciotti ormeggiata a Catania ma nessuno sbarco

  • Politica

    Consiglio, l'ex presidente Francesca Raciti fa gli auguri a Castiglione

  • Cronaca

    Calcio Catania, Pogliese dà mandato ai legali comunali di costituirsi al Tar

  • Cronaca

    Asp, il Codacons presenta un esposto sui premi ai direttori

I più letti della settimana

  • Incidente stradale ad Aci Bonaccorsi, scontro tra scooter e auto: morto un 18enne

  • Temporale di Ferragosto, pioggia e grandine a Catania e provincia

  • Vigile del fuoco catanese scrive al ministro Toninelli: "Catania è uno dei territori più a rischio"

  • Post Ferragosto, la spiaggia di Mascali è sommersa dai rifiuti

  • "Mi hanno rubato la carta di credito a Los Angeles": catanese denunciato

  • Catanese condannato all'ergastolo ottiene la libertà condizionale

Torna su
CataniaToday è in caricamento