Solarium Ognina, ispettori della Municipale fermano due borseggiatori

Erano entrambi minorenni e sono stati denunciati per furto

Al solarium del Nautico, di domenica affollatissimo di bagnanti, due borseggiatori minorenni, A.G. e D.R. rispettivamente di 16 e 15 anni, sono stati fermati mentre erano intenti a borseggiare da due ispettori della polizia municipale del reparto annona guidato dal commissario Francesco Caccamo. Denunciati per furto, il magistrato di turno ha disposto per i due giovani la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fermo dei borseggiatori, uno dei quali con precedenti penali per reati contro il patrimonio, è frutto di numerose segnalazioni delle scorse settimane di furti a danno dei frequentatori del solarium. Un allarme che nei giorni scorsi ha fatto scattare la direttiva del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore alla polizia locale Alessandro Porto, per l’istituzione di un servizio antiborseggio in borghese nella piattaforma sul mare di Ognina. Qui sono stati operati continui appostamenti, proprio al fine di scovare i ladri, che stamani sono stati colti sul fatto dagli ispettori della Polizia Municipale, tra l’approvazione dei numerosi cittadini presenti nel solarium. Il sindaco Pogliese e l’assessore Porto si sono complimentati per l’operazione di prevenzione operata dalla Polizia Municipale, che “nonostante le aggressioni subite dagli ispettori del reparto annona e sicurezza urbana e l’esiguità numerica del Corpo, sta eseguendo con efficacia il controllo del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

Torna su
CataniaToday è in caricamento