Bollette non sospese, si allarga il coro di proteste in città

Anche il consigliere del IV Municipio, Rosario Cavallaro, scrive al Sindaco per sollecitare interventi urgenti

A causa dell’emergenza legata al Coronavirus, fino ad oggi, non si registra alcun provvedimento che sospenda il pagamento delle bollette di luce, acqua e gas anche a Catania. Le disposizioni di sostegno immaginate dal governo nazionale e regionale non possono ritenersi sufficienti per consentire il sostentamento delle famiglie. Al coro di proteste si unisce anche Rosario Cavallaro, Consigliere del IV Municipio. "I costi fissi – commenta Cavallaro – non hanno alcuna interruzione e le amministrazioni e tutta la politica hanno l’obbligo di evitare il verificarsi di gesti folli di disperazione; solo così, gli italiani rimarranno a casa senza alcuna preoccupazione di non poter avere il necessario sostentamento economico. Chiedo al Sindaco Pogliese, al Presidente della Regione Musumeci ed al Governo Nazionale di non abbandonare il Sud e di disporre, nell’immediatezza, misure realmente funzionali per la collettività".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

Torna su
CataniaToday è in caricamento