I carabinieri fanno irruzione in un "covo" di spacciatori a Librino

Tre persone, tra cui una donna, arrestate mentre confezionavano dosi da porre in commercio

I carabinieri di Librino hanno arrestato i catanesi Antonio Pennisi di 30 anni, Salvatore Franceschini di 29 anni e Doriana Strano di 30, poiché ritenuti responsabili di spaccio in concorso e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari li tenevano d’occhio da diversi giorni fino a quando, eludendo le telecamere poste a protezione del loro "covo", hanno fatto irruzione nell’immobile sorprendendo i tre pusher mentre erano intenti a confezionare le dosi da porre in vendita.

La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire e sequestrare 30 grammi di cocaina, 5 grammi di marijuana, 170 euro in contanti e del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio. Gli arrestati sono stati relegati agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La polizia arresta il gestore della "Trattoria il Principe"

  • Con un elicottero avevano rubato la Biga di Morgantina nel cimitero di Catania: 17 arresti

  • Mafia: blitz antidroga della polizia contro il clan Arena a Librino

  • Aggredisce due minori e si scaglia contro la guardia giurata intervenuta, arrestato

  • Biga Morgantina rubata dal cimitero di Catania, i nomi degli arrestati

  • Scarsa igiene, topi e lavoro nero: sequestrati 4 locali del centro

Torna su
CataniaToday è in caricamento