Speciale elezioni rettore, Vittorio Calabrese: "Votate per Vecchio"

Il colpo di scena, forse decisivo per le votazioni finali, è avvenuto nel corso dell'ultimo incontro prima delle elezioni del 21 Febbraio. Gli altri candidati hanno scelto la via del "no-comment"

La posta in palio non è certo la carica di primo cittadino di una metropoli o la guida del governo di una nazione. Si tratta dell’elezione a rettore di una università italiana del sud. La stessa, che a detta di uno dei politici che anziché essere famoso per falsi in bilancio pare sia specializzato in “falsi in curriculum”, è stata guidata fino a poco tempo fa da un magnifico “miserabile”. Una università dal futuro incerto, per via di un bilancio che nel 2014 sarà in pericolo e condizionata da un basso posizionamento tra gli atenei italiani. Eppure sembra piuttosto contesa a giudicare dalla grande vivacità con la quale si è distinta la campagna elettorale.

Oggi, durante l’ultimo incontro tra i candidati rettore, ecco spuntare il colpo di scena che forse si rivelerà decisivo. «Vi invito a votare per Giuseppe Vecchio»: questo è stata la clamorosa dichiarazione di Vittorio Calabrese, candidato (ormai solo sulla carta) per la carica di rettore dell’ateneo catanese.

«Ho riconosciuto nell’amico Pippo una straordinaria capacità ed esperienza di cui tutti oggi potremmo avvalerci per vincere le pesanti sfide che ci attendono, tra cui quelle della ricerca e della formazione che sarà necessario vincere per attrarre le risorse nazionali e internazionali» – ha aggiunto il professore ordinario di Biochimica – «Per questi motivi, dopo una protratta riflessione,ho deciso di comunicarvi apertamente la mia decisione di convergere ed appoggiare la sua candidatura. Nonostante ciò, sono profondamente convinto della possibilità di dare un mio contributo al governo d’ateneo».

L’eco di Radio Zammù. I primi a dare la notizia sono stati gli speaker della radio dell’Università di Catania, la quale ha trasmesso tutte le dirette degli incontri tra i “papabili” rettori. Gli altri candidati, Enrico Iachello e Giacomo Pignataro hanno scelto invece la via del “no-comment”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, proprio dal blog di Enrico Iachello spicca un appello firmato dai direttori di dipartimento di Scienze Umanistiche, Fisica, Scienze della formazione e Scienze Biomediche (nonché dai professori Salvo Adorno, Gabriella Alfieri e da Febronia Elia, componente del CDA d’ateneo) a sostenere la candidatura dell’ex preside di Lettere e Filosofia. Sarà questo l’ultimo colpo di scena dopo il tanto discusso “effetto primarie” della presentazione delle candidature? Si dice che non c’è due senza tre…

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento