Stancanelli sulla vicenda Bonaccorsi-M5s: "Affermazioni di Giarrusso ricattatorie"

Contro le parole del senatore Mario Giarrusso sulla telefonata tra il vicesindaco Roberto Bonaccorsi e l’ex consigliere M5s Giovanni Grasso, interviene anche il senatore di Fratelli D’Italia, Raffaele Stancanelli

Contro le parole del senatore Mario Giarrusso sulla telefonata tra il vicesindaco Roberto Bonaccorsi e l’ex consigliere M5s Giovanni Grasso, interviene anche il senatore di Fratelli D’Italia, Raffaele Stancanelli.

“Nel tentativo di colpire un galantuomo come Roberto Bonaccorsi –afferma il senatore- professionista serio e rigoroso che sta facendo un grande lavoro per la città di Catania, le affermazioni del senatore Mario Giarrusso appaiono avere un evidente scopo ricattatorio. Un comportamento irresponsabile -aggiunge il senatore- non consono ai doveri di un parlamentare e che lascia intravedere il tentativo in atto di una certa politica di bloccare i sostegni del Governo e del Parlamento necessari per Catania".

"Tutto ciò arreca un danno gravissimo ai cittadini che stanno già subendo pesanti conseguenze dal dissesto finanziario dichiarato in ossequio alla sentenza della Corte dei Conti il 4 maggio 2018. Il movimento Cinque Stelle è una forza di governo e ci auguriamo che assuma comportamenti adeguati –conclude il parlamentare- non utilizzando singole vicende che in nessun caso possono inficiare la correttezza e la limpidezza di un uomo come Roberto Bonaccorsi”.

Potrebbe interessarti

  • Bagno al mare dopo aver mangiato: verità sul falso mito

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Risparmiare sulla bolletta della luce: alcuni consigli

  • Come costruire un barbecue fai-da-te

I più letti della settimana

  • Inferno di fuoco alla Plaia, fiamme nei lidi e bagnanti in fuga

  • Inferno alla Plaia, distrutto dalle fiamme il lido Europa

  • Giovane di Bagheria pestato ad Etnaland per un paio di ciabatte

  • Ritrovato lo studente Peppe Cannata, si trovava a Modica

  • Paura alla Plaia, fiamme in spiaggia: bagnanti messi in salvo con i gommoni

  • Si cerca Peppe Cannata, studente di Giurisprudenza: l'appello degli amici

Torna su
CataniaToday è in caricamento