Tagli ai servizi sociali: mamme sfondano il portone del Comune

Continua la protesta delle mamme e dei lavoratori degli istituti di assistenza catanesi contro il taglio di 2 milioni e mezzo di euro destinati alle fasce deboli

Continua la protesta delle mamme e dei lavoratori degli istituti di assistenza catanesi, che questa mattina hanno protestato in Piazza Duomo contro il taglio di due milioni e mezzo di euro destinati ad aiuti per le fasce deboli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scorsa settimana avevano già chiesto un intervento urgente da parte del sindaco Stancanelli e dell’assessore ai servizi sociali Carlo Pennisi. Una sola delle sette mensilità arretrate è stata versata ai circa duecento dipendenti.

Nessuna tensione tra i manifestanti e le forze dell’ ordine, ma un nutrito gruppo di mamme ha forzato il portone d’ingresso di Palazzo degli Elefanti chiedendo un incontro con il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • La provincia di Catania raggiunge i 500 casi positivi (+14), Pogliese: "Stare a casa ora più che mai"

Torna su
CataniaToday è in caricamento