Teatro Bellini e Stabile: Commissione consiliare Cultura incontra la Regione

Messina: " Vogliamo far comprende al Governo regionale che la stessa esistenza, nonché produzione artistica, del Teatro Massimo Bellini e dello Stabile è fortemente pregiudicata dai tagli"

“Abbiamo fortemente voluto, e ottenuto, un incontro con la Commissione Bilancio dell’Ars e con gli assessori Armao e Tranchida per far comprende al Governo regionale che la stessa esistenza, nonché produzione artistica, del Teatro Massimo Bellini e dello Stabile è fortemente pregiudicata dai tagli ai finanziamenti decisi dalla Regione “.

Lo dichiara il consigliere comunale Manlio Messina (Pdl), presidente della VII Commissione consiliare Cultura, che ieri pomeriggio ha preso parte a un’audizione della Commissione Bilancio dell’Ars, disposta dal presidente della stessa on. Riccardo Savona (Mps), cui sono intervenuti anche l’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao e l’as sessore regionale allo Spettacolo Daniele Tranchida.
 
Abbiamo manifestato tutta la nostra preoccupazione per i tagli ai finanziamenti dei due teatri catanesi - afferma Manlio Messina - e per il perdurare della logica che vuole sia sempre la cultura a pagare lo scotto di una politica miope che mentre toglie finanziamenti alle istituzioni culturali pubbliche li concede a fondazioni ed enti privati che, potendo già contare sull’apporto economico dei privati, non necessitano di fondi pubblici. Al pari riteniamo inconcepibile, singolare e mortificante che il Festival Belliniano, finanziato dalla Regione siciliana, si tenga a Taormina invece che a Catania patria del Cigno etneo. Gli assessori Armao e Tranchida, insieme al presidente Savona, hanno dimostrato di aver compreso la gravità della situazione – conclude Messina - e si sono detti pronti a compiere tutti i passi possibili affinché la vicenda possa addivenire a una pronta e soddisfacente soluzione”.
 

“La battaglia che la Commissione Cultura del Comune di Catania e l’intero Consiglio comunale con spirito bipartisan stanno portando avanti – dichiara il consigliere comunale Salvo di Salvo è imperniata sulla ferma convinzione che il Teatro Massimo Bellini e il Teatro Stabile non debbano morire perché questo vorrebbe dire infliggere un colpo mortifero alla cultura, non solo catanese o siciliana, ma dell’intera Italia.”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • La polizia arresta il gestore della "Trattoria il Principe"

  • Con un elicottero avevano rubato la Biga di Morgantina nel cimitero di Catania: 17 arresti

  • Mafia: blitz antidroga della polizia contro il clan Arena a Librino

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Aggredisce due minori e si scaglia contro la guardia giurata intervenuta, arrestato

Torna su
CataniaToday è in caricamento