Tentato omicidio a Maletto per dissidi tra confinanti: preso l’autore

Una telefonata al 112 ha consentito l’immediato intervento dei carabinieri della vicina stazione

I carabinieri di Randazzo e di Maletto hanno arrestato il 63enne Antonino Leanza, poiché ritenuto responsabile di tentato omicidio. Ieri pomeriggio l’allevatore nella centrale via Umberto a Maletto, per motivi legati a vecchi dissidi tra confinanti, ha prima speronato con la propria auto, una Renault Twingo, l’auto della vittima – 77enne - una Suzuki Vitara per costringerlo a scendere dal mezzo e picchiarlo violentemente alla testa con un tipico bastone per la conduzione delle greggi.

Una telefonata al 112 ha consentito l’immediato intervento dei carabinieri della vicina stazione che, giunti sul posto, hanno disarmato l’aggressore ammanettandolo.

La vittima, trasportata d’urgenza all’ospedale di Bronte, dov’è tuttora ricoverata, è stata riscontrata affetta da lesioni guaribili in 30 giorni. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mineo, carabiniere di 34 anni si spara con la pistola d'ordinanza

Torna su
CataniaToday è in caricamento