Terremoto, Asp Catania: attivata assistenza psicologica alla popolazione

Dopo gli interventi di sostegno psicologico eseguiti in emergenza, che hanno riguardato adulti e bambini, è stato predisposto, ed è attivo, un "organico piano" di interventi

L'Azienda sanitaria provinciale di Catania in prima fila anche nel post-sisma con l'assistenza psicologica alle popolazioni residenti nei territori colpiti dal terremoto di Santo Stefano. Dopo gli interventi di sostegno psicologico eseguiti in emergenza, che hanno riguardato adulti e bambini, è stato predisposto, ed è attivo, un "organico piano" di interventi, di supporto psicologico e di trattamento post-traumatico, per raggiungere il più ampio numero di cittadini.

"Abbiamo concluso il 2018 e aperto il nuovo anno all'insegna del servizio e della solidarietà a favore dei cittadini colpiti dal grave sisma - dice Maurizio Lanza, commissario straordinario dell'Asp di Catania -. Stiamo operando in piena sinergia con la Prefettura, la Protezione civile e l'assessorato regionale alla Salute per garantire alla popolazione assistenza e sostegno nelle difficili circostanze che stanno vivendo".

Il piano degli interventi, predisposto dall'Uoc servizio di Psicologia, si rivolge, in particolare, al trattamento post-traumatico. Le azioni sono svolte presso gli alberghi, nelle strutture predisposte dalla Protezione civile a Fleri e a Pennisi, e nelle scuole. In queste ultime le attività sono condotte sinergicamente dagli operatori dei consultori familiari, della neuropsichiatria dell'infanzia e dell'educazione alla salute del distretto di Acireale e sono rivolte sia agli alunni, sia ai genitori e agli insegnanti. Periodicamente si procederà al monitoraggio e alla eventuale rimodulazione delle attività.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

  • Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

I più letti della settimana

  • Bufera dopo gli insulti dei neomelodici etnei a Falcone e Borsellino, la Rai apre istruttoria

  • Movida, trovato un allevamento di cani in un ristorante del centro

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

Torna su
CataniaToday è in caricamento