Forte scossa tra Catania e Messina Gente in strada in diversi paesi

Dopo la prima scossa delle 8.50, ne sono state registrate altre più lievi. Maniace e Maletto sono i comuni etnei più colpiti dal sisma. La Protezione civile: "Non risultano al momento danni a persone e cose". L'esperto: "Non ci sorprende"

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 è stata registrata dall'Istituto di geofisica e vulcanologia (Ingv) nel distretto Monti Nebrodi, tra Messina e Catania, alle 8.50. Pochi minuti dopo una seconda scossa di magnitudo 2.4. I comuni limitrofi all'epicentro sono quelli del messinese di Cesarò e San Teodoro, e di Maniace (Catania).

ORE 11.50: SCOSSA MAGNITUDO 2.8

DALLE ORE 8,50 ALLE 11.30: SETTE SCOSSE

INGV: "E' una Terremoto Catania-Messina, Ingv: "Non è una sorpresa"
zona sismica nella quale terremoti non sono una sorpresa"

ALTRA SCOSSA ALLE 10,23

PROTEZIONE CIVILE: NESSUN CROLLO STRUTTURALE

SCOSSA DI ASSESTAMENTO ALLE 10,01

IL PANICO DELLA GENTE CHE HA SENTITO LA SCOSSA

 Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione civile "non risultano al momento danni a persone e cose". Ulteriori verifiche sono in corso anche da parte di squadre dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine. I comuni limitrofi all'epicentro sono quelli del messinese di Cesarò e San Teodoro, e di Maniace, nel distretto Monti Nebrodi, a una profondità di 10,1 chilometri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mineo, carabiniere di 34 anni si spara con la pistola d'ordinanza

Torna su
CataniaToday è in caricamento