Lettori: "Perchè pagare un euro per visitare la grotta dell'Amenano?"

Fino a poco tempo fa era visitabile gratuitamente. Adesso bisogna pagare il ticket di un euro e la cosa non è andata giù ad alcuni catanesi

Il ticket pagato per vedere la grotta

Sotto piazza Currò si trova uno dei luoghi più belli di Catania, una sorta di grotta, posta all'interno di un noto locale della zona, che si apre sul percorso sotterraneo del fiume Amenano. Fino a poco tempo fa era visitabile gratuitamente, magari consumando un cocktail o fermandosi a cena. Adesso bisogna pagare il ticket di un euro: la cosa non è andata giù ad alcuni catanesi, tra cui dei lettori di CataniaToday che hanno scritto una lettera per esprimere il loro dissenso.

"All' interno di un notissimo e frequentatissimo pub del centro storico - scive Floriana - c'é una grotta di scorrimento lavico che risale all' eruzione dell' Etna del 1669. Si tratta di un bene pubblico ed in quanto tale, deve essere accessibile a tutti. I signori proprietari del pub, si sono arrogati il diritto di chiedere il pagamento di un euro per poter visitare tale sito, patrimonio della storia naturale della nostra Città. Il nocciolo della questione non é la somma da pagare, ma il principio, in quanto mi é stato detto che, qualora si rimanesse a cena da loro, l' euro verrebbe rimborsato. Una grotta vulcanica é un bene pubblico, e non si deve e non si può limitare l' accesso a meri fini lucrativi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbiamo contattato telefonicamente i responsabili del locale, che al momento non hanno fornito una replica. Siamo a disposizione per eventuali chiarimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento