Trecastagni, Comune sciolto per infiltrazioni criminali

Una scelta che arriva dopo ben tre mesi di idagini da parte dei commissari della prefettura. Il faldone con i risultati dell'approfodimento era arrivato in questi giorni sul tavolo del Ministro dell'Interno

La decisione tanto attesa dai cittadini del Comune di Trecastagni è arrivata, ma non è positiva. Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Marco Minniti, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale in ragione delle riscontrate ingerenze da parte della criminalità organizzata. 

Una scelta che, come ha annunciato ieri CataniaToday, arriva dopo ben tre mesi di indagini da parte dei commissari della prefettura. Al centro del lavoro degli uomini del governo, secondo quanto ha spiegato il candidato sindaco Giuseppe "Pippo" Messina, ci sarebbe l'inchiesta Gorgòni che, nel novembre del 2017, ha portato all'arresto di due dipendenti comunali: Domenico Sgarlato, capo settore Lavori Pubblici e Manutenzione e Gabriele Astuto, funzionario dello stesso reparto. Dalle carte dell'inchiesta portata a termine dalla Procura della Repubblica di Catania emerge il loro ruolo: secondo il gip, che ne ha disposto prima la custodia cautelare in carcere - poi tramutata successivamente in arresti domiciliari - i due avrebbero più volte favorito per l'aggiudicazione del servizio di raccolta dei rifiuti comunale la E.F. Servizi Ecologici Srl, la ditta di Vincenzo Guglielmino, definito dagli inquirenti "uomo di contatto tra i clan Cappello e Laudani".

Il Sindaco Barbagallo: "Valuteremo il ricorso"

Contattato ieri dalla nostra testata il primo cittadino di Trecastagni, Giovanni Barbagallo (PD), ha negato di conoscere i contenuti dell'indagine prefetizia e aveva affermato di non sapere se il Comune sarebbe stato sciolto o meno. "Non ho idea, non conosco l'argomento di cui stiamo parlando quindi non posso fare nessuna supposizione, so solo che sono atti riservati", ha spiegato il sindaco.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento