Pregiudicato di Adrano truffa un automobilista con un 13enne

Il minorenne ha dichiarato di non frequentare più la scuola dalla quarta elementare

Utilizzando come complice un minorenne, aveva cercato di mettere in atto la classica truffa dello specchietto ai danni di un automobilista catanese in via Coviello, ma per sua sfortuna, la polizia è intervenuta arrestandolo. Simulando un incidente, i due truffatori avevano mostrato al malcapitato di turno uno specchietto retrovisore rotto, chiedendo di pagare sul posto il danno,stimato prima in 137 euro e, date le perplessità della vittima, successivamente ridotto a 50 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'automobilista ha tergiversato sul pagamento, invitando i due soggetti a vedersi in un momento successivo e scambiando i numeri di telefono. Gli agenti giunti sul posto, hanno bloccato il pluripregiudicato di Adrano, peraltro sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, ed un ragazzino di 13 anni, figlio di un amico. Effettuata la perquisizione della macchina a bordo della quale viaggiavano,hanno trovato uno specchietto retrovisore danneggiato ed alcuni arnesi da scasso. Il minore, che ha dichiarato di non frequentare più la scuola dalla quarta elementare, è stato riaffidato ai genitori e segnalato per quanto accaduto al tribunale dei minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

Torna su
CataniaToday è in caricamento