Ufficio postale di via Sebastiano Catania, Buceti: "Disagi per apertura a giorni alterni"

Il presidente del IV municipio di Catania Erio Buceti sollecita, al Direttore di Poste Italiane del capoluogo etneo, l’apertura degli sportelli di via Sebastiano Catania tutti i giorni

L’apertura al pubblico, a giorni alterni, dell’ufficio postale di via Sebastiano Catania crea non pochi disagi a tantissimi utenti. Il tutto senza considerare la lunga fila e gli assembramenti che si formano creando un grosso pericolo per la pubblica sicurezza e la circolazione stradale. Per queste ragioni il presidente del IV municipio di Catania Erio Buceti sollecita, al Direttore di Poste Italiane del capoluogo etneo, l’apertura degli sportelli di via Sebastiano Catania tutti i giorni. “Si tratta di un servizio di fondamentale importanza per tutta San Nullo ed i quartieri limitrofi - afferma Buceti- tenere la posta chiusa a giorni alterni vuol dire penalizzare moltissimi utenti e creare pericolose file davanti agli sportelli. Ci appelliamo anche al Sindaco Pogliese e all’amministrazione comunale in modo che possano farsi portavoce, presso le istituzioni competenti, e garantire così l’apertura degli sportelli di via Sebastiano Catania tutti i giorni ”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento