Uil: "Il catanese per la manovra spenderà 1.800 euro in più"

A ciascuna famiglia catanese i costi della crisi, i tagli e i rincari fiscali decisi dal governo,costeranno mediamente ogni anno 1.800 euro". Ad affermarlo è la Uil di Catania

"A ciascuna famiglia catanese i costi della crisi, i tagli e i rincari fiscali decisi dal governo, gli aumenti indiscriminatamente praticati da aziende produttrici e società commerciali costeranno mediamente ogni anno 1.800 euro". Ad affermarlo è la Uil di Catania.

"Poiché il reddito annuo medio in questa provincia è fermo a 18 mila euro, mentre per i più poveri l'economia in nero è di pura sopravvivenza, si comprende facilmente come e quanto si stia aggravando l'emergenza Catania con rischi imponderabili che le sole istituzioni locali non possono fronteggiare".

Per questo, conclude il sindacato, "anche sulla base dei dati elaborati dall'associazione consumatori Adoc, la Uil chiede una nuova assunzione di responsabilità a tutte le parti sociali oltre che ai rappresentanti degli enti locali perchè ciascuno faccia la propria parte, per quanto di competenza, e promuoverà nelle prossime settimane una riunione del Tavolo per Catania".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento