Unict: al via il progetto per il Polo tecnologico in via Santa Sofia

Quasi 17 mila metri quadrati di strutture per il nuovo "Polo tecnologico", che vedrà la luce nell'area della Cittadella universitaria di Santa Sofia (nei pressi del Polo bioscientifico di Agraria)

Quasi 17 mila metri quadrati di strutture con nuovi laboratori, uffici, aula conferenze e centrali tecnologiche. E' un progetto innovativo ed estremamente ambizioso quello fortemente voluto dall'Università di Catania con la costruzione del nuovo "Polo tecnologico", che vedrà la luce nell'area della Cittadella universitaria di Santa Sofia (nei pressi del Polo bioscientifico di Agraria: n.b. il cantiere è raggiungibile dall'ingresso di via S. Sofia n° 102) e la cui simbolica posa della prima pietra si terrà domani mattina, giovedì 6 settembre, alle 10,30. Alla cerimonia interverranno il rettore Antonino Recca, il direttore generale dell'Ateneo Lucio Maggio ed altre autorità accademiche.

Il nuovo Polo Tecnologico intende rispondere all'esigenza di realizzare adeguati laboratori e strutture connesse per agevolare le attività di ricerca dei dipartimenti del settore ingegneristico dell'Ateneo di Catania, nonché per venire incontro alle richieste di prove sui materiali e su sistemi termo-meccanici, elettrici ed elettronici avanzate dalle aziende e dalle industrie del territorio siciliano.
Il progetto prevede la realizzazione di laboratori polivalenti (pesanti, medi e leggeri) e di un'aula per conferenze, dell'impiantistica di pertinenza, la sistemazione di aree esterne e a verde, viabilità, e di studi e uffici nell'area della Cittadella contigua allo spazio dove sono allocati i Dipartimenti del settore agrario dell'Ateneo.

La durata prevista dei lavori è di circa 700 giorni, con conclusione entro novembre 2014. Il progetto avrà un costo complessivo di circa 16,4 milioni di euro ed è stato supportato con fondi d'Ateneo per circa 5,2 milioni, ai quali si aggiunge un ulteriore finanziamento di 11,2 milioni in project financing - la realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione - attraverso lo strumento del "leasing in costruendo" (locazione finanziaria di opere pubbliche o di pubblica utilità).

Responsabile unico del procedimento sarà l'ing. Mario Cullurà, dirigente dell'Area della progettazione dello sviluppo edilizio e della manutenzione d'Ateneo (Apsema), mentre la direzione dei lavori è stata affidata al dipartimento di Ingegneria industriale (Dii), nella persona del direttore Francesco Patania. Il ruolo di coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione sarà rivestito dall'ing. Andrea Mistretta, funzionario tecnico in servizio presso l'Area della prevenzione e sicurezza (Aps) dell'Ateneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento