Università, 2500 visitatori per la settimana della cultura scientifica

Durante la settimana i giovani hanno affollato incuriositi i dipartimenti scientifici e gli enti di ricerca e dalle diverse attività di ricerca e di studio che si svolgono a Catania

Foto di Alice Monteforte

Hanno ammirato con curiosità il lavoro quotidiano di ricercatori, scienziati e naturalisti ed esplorato e scoperto i “luoghi della scienza” grazie alle attività didattico-culturali- scientifiche finalizzate a far conoscere i temi affascinanti e sempre più importanti della scienza e della tecnica. Anche quest’anno oltre 2.500 giovani visitatori – in particolar modo studenti delle scuole secondarie di secondo grado provenienti dalla Sicilia orientale - sono rimasti incantati dalle attività degli scienziati nei luoghi etnei dove concretamente si svolge la ricerca oltre a essere i protagonisti della maratona della XXVI edizione della “Settimana della Cultura scientifica e tecnologica”, promossa annualmente dal Miur con il supporto organizzativo del piano Lauree Scientifiche.

Durante la settimana i giovani hanno affollato incuriositi i dipartimenti scientifici e gli enti di ricerca e dalle diverse attività di ricerca e di studio che si svolgono a Catania: dagli erbari alle collezioni di piante mediterranee dell’orto botanico, dai laboratori scientifici e dalle conferenze sulle ultime scoperte nel dipartimento di Fisica e Astronomia, alle conferenze sulla crittografia al visual computing del dipartimento di Matematica e Informatica, alle conferenze e visite ai laboratori del dipartimento di Scienze chimiche e dell’Osservatorio astrofisico oltre che le conferenze, visite e esposizioni di fossili, minerali e rocce al museo di Scienze della Terra. E, infine, gli esperimenti al laboratorio “Natura&Scienza” (via Valdisavoia 5) e le visite alle riserve naturali (Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi di Aci Trezza e Complesso Immacolatelle e Micio Conti di San Gregorio) gestite dal Cutgana dell’Ateneo di Catania. Nel corso della settimana sono stati promossi, inoltre, diversi eventi tra cui il concorso fotografico “Scatti@Scienza” sul tema “aria, acqua, terra, fuoco” che ha registrato la partecipazione di numerosi studenti.

La vittoria, decretata nel corso di una cerimonia nell’aula magna del dipartimento di Fisica e Astronomia, è stata aggiudicata ex-equo ad Alice Monteforte dell’IIS Majorana di Troina con la foto “L’ira del vulcano” e a Matteo Inghilterra dell’IIS Majorana-Arcoleo di Caltagirone con la foto “S’i’ fosse foco, ardere’ lo mondo”. Presenti alla cerimonia anche Rosetta Immè, coordinatrice dell’iniziativa, e il direttore del dipartimento di Fisica e Astronomia Valerio Pirronello.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Le first ladies a Catania, Melania Trump la più attesa: a scortarla 10 auto

    • Cronaca

      Rubano foto nuda dall'Ipad di una consigliera comunale e le attaccano sui muri del paese

    • Cronaca

      Cara di Mineo, procuratore Verzera: "Le donne hanno paura di essere stuprate"

    • Cronaca

      Litiga con il figlio e gli spara un colpo di pistola: arrestato

    I più letti della settimana

    • G7, è il giorno delle "first ladies" a Catania: il programma è rigorosamente "Made in Sicily"

    • Sgominata banda che gestiva una piazza di spaccio ad Acireale: 11 arresti

    • Policlinico, dall'edificio 13 cade vetrata su auto parcheggiate

    • San Cristoforo, sequestrata droga per mezzo milione di euro: un arresto

    • Le first ladies a Catania, Melania Trump la più attesa: a scortarla 10 auto

    • Atti osceni in mezzo alla strada: fermato, aggredisce due carabinieri

    Torna su
    CataniaToday è in caricamento