Recca diventa "ex" rettore prima del tempo: dimissioni dall'11 marzo

Antonino Recca: "Da tale data, in attesa del decreto di nomina del nuovo rettore da parte del ministro chiedo al Decano dei professori ordinari, prof. Mario Marino, la cortesia di assumere la conduzione dell'Ateneo"

''In seguito ad alcuni commenti rilasciati dopo le elezioni del nuovo rettore e delle sedute di senato accademico e consiglio di amministrazione del primo marzo scorso, non esistono più, a mio parere, le condizioni di serenità per il completamento del mio secondo mandato di rettore fino a ottobre 2013. Pertanto, rassegno le dimissioni irrevocabili dalla carica con decorrenza 11 marzo 2013''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' quanto scrive stamane il rettore dell'Università di Catania Antonino Recca in un messaggio rivolto alla comunità universitaria catanese. ''Da tale data, in attesa del decreto di nomina del nuovo rettore da parte del ministro - continua Recca - chiedo al Decano dei professori ordinari, prof. Mario Marino, la cortesia di assumere la conduzione dell'Ateneo e, per questo, lo ringrazio sin da ora calorosamente''. ''Auguro al nuovo rettore Giacomo Pignataro e a tutto l'Ateneo - conclude Recca - un proficuo e produttivo mandato. Saranno anni difficili ma se saremo uniti ce la faremo. Un abbraccio e un grazie a tutti''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

  • "Dammi i soldi o ti spezzo le gambe", arrestato mentre attende la vittima sotto casa

Torna su
CataniaToday è in caricamento