Aci Castello, l'Usb denuncia anomalie nei turni di lavoro della municipale

Una dipendente comunale riferisce che sin dal 1996 l’orario di lavoro viene articolato secondo turni giornalieri con la pubblicazione entro le ore 14 di ordini di servizio individuali

Il sindacato Usb denuncia la mancanza di programmazione dei turni di lavoro dei vigili urbani di Aci Castello. Il caso è stato sollevato da una vigilessa. Mancherebbe infatti una turnazione fissa: la dipendente comunale riferisce che sin dal 1996 l’orario di lavoro del servizio di polizia locale viene articolato secondo turni giornalieri con la pubblicazione entro le ore 14 di ordini di servizio individuali, ai quali ciascuno deve attenersi. Secondo l'Usb, "non programmare mensilmente le prestazioni lavorative, rende peraltro non controllabile che le stesse vengano distribuite in maniera equilibrata e avvicendata, con il rischio di possibili favoritismi che potrebbero costituire veri e propri abusi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla vicenda è intervenuto Orazion Vasta, appartenente alla federazione del sociale Usb di Catania. "Il caso sollevato dalla vigilessa di Acicastello non è un caso limite, sia nel pubblico impiego che nel privato. La programmazione del calendario dei turni, anche con la consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori , dovrebbe essere una consuetudine, oltretutto prevista dalle normative vigenti. Ma i fatti dimostrano che non è sempre così. Non è così neanche presso il comando della polizia municipale di Acicastello. Ecco perché l'Usb, con Sergio Giambertone, ha chiesto al sindaco Scandurra di attivarsi affinché il comune di Acicastello si uniformi ai dettati delle normative contrattuali e legislative, e al segretario comunale di attivarsi per ripristinare la conformità dell’azione amministrativa del comune alle leggi e norme contrattuali. Intanto, a chi si permette di ironizzare sulla nostra iscritta per aver sollevato la questione sulla programmazione della turnazione, aggiungendo anche 'il vero problema è che le donne hanno bisogno dei loro spazi temporali, e che non c'entra la programmazione dei turni', non posso che esprimere, come uomo e come sindacalista, tutto il mio disprezzo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento