Coronavirus, appello di Musumeci ai turisti: "Rimandate il vostro arrivo in Sicilia"

"Il mio - dice il governatore - è un appello alla prudenza, nell’interesse di tutti. La Sicilia è e resta, finora, una regione sicura"

"L’ho detto e lo ripeto, i turisti provenienti dalle zone gialle farebbero meglio a rimandare di qualche settimana il loro arrivo in Sicilia". E' appello lanciato dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, attraverso una nota. "Il mio - dice il governatore - è un appello alla prudenza, nell’interesse di tutti. La Sicilia è e resta, finora, una regione sicura, dove trascorrere la vacanza in un clima assai propizio. Per questo da giorni invito tutti, anche certa stampa, a non fare terrorismo psicologico. In ogni caso, chi arriva da una zona colpita dall’epidemia ha il dovere di informare le autorità sanitarie siciliane, come stabilito dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Turismo, l'allarme di Coldiretti

A proposito di turismo, Coldiretti Sicilia ha lanciato l'allarme: "Gli altri anni in questo periodo fioccavano le prenotazioni soprattutto degli stranieri, adesso invece oltre alle disdette nessuno sta ancora prenotando". Coldiretti traccia la situazione degli agriturismi Terranostra dell’Isola, meta preferita in primavera soprattutto dagli stranieri che invece ad oggi latitano a causa degli allarmi sul Coronavirus. "In alcune zone della Sicilia – aggiunge Coldiretti - si registra il 70 per centro di contatti e preventivi in meno rispetto al 2019. In molte strutture si hanno disdette sia per il pranzo sia per l’alloggio, in altre non c’è ancora stata una sola prenotazione. La situazione sta diventando insostenibile – puntualizzano -. Bisogna evitare gli allarmismi e attenersi alle regole diffuse ma bisogna anche riprendere la vita normale con razionalità e attenzione. Si stanno vanificano investimenti e sforzi che le aziende sostengono ogni anno per mantenere alto lo standard qualitativo che fanno degli agriturismi siciliani la meta preferita di francesi, tedeschi ma anche tanti italiani. Ritornare ad un’attenta normalità è indispensabile per proseguire il potenziamento delle aree che garantiscono la ricettività proprio grazie agli agriturismi". Sul caso è intervenuto il Movimento 5 Stelle che auspica "controlli attenti e scrupolosi sui flussi turistici, per la sicurezza di tutti", ritenendo inappropriate le parole di Nello Musumeci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento