Vertenza pulizieri del Bellini: da 11 giorni protestano sulla terrazza del teatro

La protesta è contro il taglio delle ore di lavoro: la ditta che si è aggiudicata l'appalto vuole portare le ore di lavoro da tre a una e mezza, con relativo pagamento da 500 euro a 200

Da undici giorni e undici notti i pulizieri del "Massimo Bellini" protestano sulla terrazza del Teatro. La protesta è contro il taglio delle ore di lavoro: la ditta che si è aggiudicata l'appalto vuole portare le ore di lavoro da tre a una e mezza, con relativo pagamento da 500 euro a 200.

"Proporre un contratto per lavorare un'ora e mezza al giorno per guadagnare uno stipendio di 200 euro al mese è offensivo per qualunque lavoratore". Lo afferma il parlamentare del Pd Giovanni Burtone che ha presentato sulla vicenda un interrogazione urgente al ministro del Lavoro Elsa Fornero, alla quale ha sollecitato una verifica su quanto sta accadendo nel teatro.

"Siamo in presenza - spiega Burtone - di una vicenda paradossale: lavoratori già pesantemente penalizzati per aver subito in passato una riduzione dell'orario di lavoro, da 125 ore mensili a 78, rischiano di vedersi ridurre ulteriormente orario e stipendio". "Ho chiesto al ministro - ha detto Burtone - di predisporre tutti gli accertamenti necessari per verificare la correttezza delle procedure seguite dal Teatro Bellini nel bandire una gara al ribasso e scongiurare la riduzione dell'orario di lavoro". Burtone ha inoltre sollecitato le istituzioni locali a fare la propria parte. "Comune, Provincia e Regione - ha affermato - non stiano a guardare, ma si attivino per trovare soluzioni adeguate".

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

Torna su
CataniaToday è in caricamento