Via Crociferi chiude al traffico, la strada percorribile solo a piedi

La richiesta era stata fatta in passato dal parlamentare catanese Giuseppe Berretta del Pd e oggi dopo quattro mesi è stata finalmente accolta dal sindaco Raffaele Stancanelli

La storica via Crociferi chiuderà definitivamente le "porte" alle automobili. La strada, contornata da chiese, monasteri e poche abitazioni, è un esempio di unità dell’architettura barocca, infatti, nel breve spazio di circa 200 metri sono presenti ben quattro chiese.

Il Comune di Catania aveva annunciato soli ieri di essere tornato in possesso dell'ex monastero dei Padri Crociferi lasciato libero dalla Cisl, dopo oltre sessanta anni, ed oggi annuncia il nuovo provvedimento per la mobilità cittadina nella parte di via Crociferi compresa tra villa Cerami e via Antonino di Sangiuliano dove ricade l'immobile.

La richiesta, però, era stata fatta in passato dal parlamentare catanese Giuseppe Berretta del Partito Democratico: “Chiudere al traffico tutta via Crociferi e smetterla di ignorare che una parte della strada patrimonio dell'Unesco sia inspiegabilmente percorribile dalle auto. Era stato questo l'appello che avevo rivolto pubblicamente al sindaco Raffaele Stancanelli a metà dicembre e poi di nuovo a metà gennaio, venendo incontro alle sollecitazioni di tantissimi catanesi ma rispondendo anche al buonsenso. Oggi, quattro mesi dopo, sono molto contento di sapere che l'amministrazione comunale ha preso in considerazione questa proposta decidendo finalmente di riconsegnare alla città un tratto della strada patrimonio dell'umanità che è stato finora lasciato nel degrado, purtroppo al pari di moltissimi altri luoghi di Catania che ci invidierebbero in tutto il mondo”.

Lo afferma, Giuseppe Berretta, a proposito dell'annuncio del sindaco Stancanelli di voler chiudere tutta la via Crociferi al traffico. “Per fare scelte importanti ci vuole coraggio conclude Berretta e la chiusura totale di via Crociferi mi sembra davvero il primo gesto coraggioso del sindaco di Catania, visto che anche quella spacciata come una rivoluzione della mobilità in centro storico si è rivelata una modifica assai poco determinante per la vivibilità”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo rossa a Catania, scuole chiuse martedì 12 novembre

  • Fungo porcino record trovato alle pendici dell'Etna: 4,3 chili

  • Meteo: in arrivo piogge e raffiche di vento su Catania

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse ad Acireale

  • Linea verde alla scoperta delle polpette catanesi

  • Pregiudicato va in carcere dopo essere stato ferito a colpi di pistola

Torna su
CataniaToday è in caricamento