Vizzini, arrestati tre topi d’appartamento: da circa un mese svaligiavano le abitazioni

Furti consumati velocemente, nelle ore più diverse della giornata, approfittando della temporanea assenza dei padroni di casa o della consapevolezza di poter agire in modo pressoché indisturbato per l’incapacità delle vittime di reagire

Da qualche mese i carabinieri di Vizzini tenevano d’occhio tre uomini, sospettati di essere gli autori di alcuni furti in abitazione. Furti consumati velocemente, nelle ore più diverse della giornata, approfittando della temporanea assenza dei padroni di casa o della consapevolezza di poter agire in modo pressoché indisturbato per l’incapacità delle vittime di reagire.

Circostanze queste che, esaminate attentamente, non lasciavano dubbi sul fatto che ad agire fossero proprio persone del posto, ben informate sulle abitudini delle vittime, ottimi conoscitori delle strade, dei vicoli, della città.

Nella mattinata di oggi, mentre la pattuglia della Stazione era fuori per il consueto giro di controllo in paese, la notizia di un altro furto consumato in centro ne attivava l’immediato intervento.

Uno dei militari ricordava di aver notato proprio nei pressi dell’abitazione della vittima uno dei tre soggetti sospettati e la pronta ricerca dava subito i suoi frutti. Venivano infatti rintracciati il 25enne Emanuele Bassoreale, già gravato da pregiudizi penali, un 34enne ed un 30enne, tutti residenti a Vizzini, che sottoposti a perquisizione venivano trovati in possesso della refurtiva poco prima trafugata: numerosi monili in oro e circa 5 mila euro in banconote di vario taglio, di cui naturalmente non sapevano dare alcuna spiegazione circa il legittimo possesso.

Dopo il formale riconoscimento della refurtiva da parte delle vittime, i tre venivano dichiarati in arresto e per loro si aprivano le porte di ben altri appartamenti, ad attenderli questa volta erano le celle di Contrada Noce a Caltagirone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Piano regolatore, il presidente di Ance Catania: "Priorità a sicurezza e riqualificazione"

  • Cronaca

    Aggressione a studente davanti al De Felice: zigomo rotto e trenta giorni di prognosi

  • Cronaca

    Animali maltrattati, demolito canile abusivo in via Ustica

  • Cronaca

    Arrestato latitante, aveva distrutto barriera telepass in provincia di Arezzo

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia, tra gli arrestati anche il cantante neomelodico Andrea Zeta

  • Dalla musica neomelodica di Zeta agli affari del clan Santapaola: l'ascesa della famiglia Zuccaro

  • Sidra, niente acqua a Catania il 18 marzo: ecco le zone interessate

  • Clan Santapaola-Ercolano, 14 arresti: imponevano anche la sicurezza nei locali

  • Diverbio tra automobilisti, minacce e danneggiamento: padre e figlio indagati

  • Sbranò un bimbo a Mascalucia, ora Asia è stata rieducata e adottata

Torna su
CataniaToday è in caricamento