Vizzini, produceva droga e la nascondeva nella stanza della figlia

La droga era stata occultata dall’uomo dentro la camera da letto della figlia, precisamente sotto gli indumenti conservati all’interno di un mobile

I carabinieri di Vizzini hanno arrestato il 43enne Massimo Vacca, poiché ritenuto responsabile di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Ieri pomeriggio i militari si sono recati nell’abitazione dell'uomo. Nel terrazzo di casa, aveva avviato una vera e propria piantagione di canapa indiana, celandola alla vista dei curiosi con dei lunghi plaid fissati sulle inferriate. Oltre alla 20 piante scoperte sulla balconata, i militari, estendo la perquisizione a l’intero immobile, hanno rinvenuto e sequestrato una busta di plastica, contenente 150 grammi circa di marijuana e un bilancino elettronico di precisione. La droga era stata occultata dall’uomo dentro la camera da letto della figlia, precisamente sotto gli indumenti conservati all’interno di un mobile. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Caltagirone.

Potrebbe interessarti

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

I più letti della settimana

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Operazione "Isola Bella", i nomi degli arrestati

  • Operazione "Hostage", i nomi dei 12 arrestati

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento