Vizzini, il divieto di avvicinamento non ferma il persecutore: arrestato

I carabinieri di Vizzini hanno arrestato un pregiudicato di 46 anni, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Gip del Tribunale di Caltagirone

I carabinieri di Vizzini hanno arrestato un pregiudicato di 46 anni, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Gip del Tribunale di Caltagirone. Dopo anni di matrimonio la donna, sfinita per i continui contrasti che ormai avevano minato le basi del rapporto coniugale, l’anno scorso aveva deciso di separarsi dal marito. Decisione unilaterale che non è stata mai digerita dall’uomo il quale ha iniziato a tormentarla attraverso molestie, minacce, e pedinamenti.

Comportamenti portati all’attenzione dell’Autorità giudiziaria dai carabinieri tradottisi nell’emissione di un provvedimento che obbligava l’uomo a non avvicinarsi alla ex ed ai luoghi frequentati dalla stessa.

Misura risultata insufficiente per arginare il persecutore il quale, mosso da una sorta di ossessione per la donna, che nel frattempo tentava di rifarsi una vita, ha continuato nella sua azione vessatoria costringendo il giudice, informato dai carabinieri, ad inasprirne la misura cautelare con conseguente ordine di arresto e sottoposizione del reo agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

I più letti della settimana

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Bufera dopo gli insulti dei neomelodici etnei a Falcone e Borsellino, la Rai apre istruttoria

  • Operazione "Hostage", i nomi dei 12 arrestati

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento